Home Eventi BASSANO FANTASY: UNA VERA IMMERSIONE NELLA MAGIA

BASSANO FANTASY: UNA VERA IMMERSIONE NELLA MAGIA

written by Camilla Fontana gennaio 23, 2018

Ivan Cavini con il suo stand

Il 20 e 21 gennaio si è svolta a Bassano Expo, il padiglione fiere del comune veneto di Bassano del Grappa, una fiera dall’evocativo nome di “Bassano Fantasy”. Ovviamente non ci siamo lasciati sfuggire un’occasione tanto ghiotta e siamo andati a dare un’occhiata a questa manifestazione. Quello che ci abbiamo trovato ci ha lasciati davvero entusiasti!

La fiera è molto facile da raggiungere in macchina. È appena fuori dalla città e offre anche un ampio parcheggio gratuito per chi arriva in macchina, mentre ha una fermata dell’autobus lì vicino per chi arriva dalla stazione dei treni, che si trova a circa 3km di distanza. Il prezzo della fiera era di 6€, un prezzo contenuto e che si paga molto volentieri.

Una volta entrati nel padiglione, si viene immediatamente avvolti dalla magia. Nonostante lo spazio ospitante sia un antiestetico capannone industriale, grigio e con ampi soffitti, il modo in cui la fiera è stata allestita riesce a donare un incredibile calore all’ambiente. Delle simpatiche scenografie sono state allestite dietro ad ogni stand. Nel lato della fiera direttamente successivo all’entrata, le scenografie fanno credere di essere letteralmente dentro alla coloratissima Diagon Alley. Ci sono coloratissimi stand che vendono di tutto: dalle bacchette magiche ai libroni, alle uova di Drago. Perfino corna di unicorno e mandragore in vaso non mancano all’appello. Tra tutto quello che si poteva trovare ci ha particolarmente colpito l’ampio stand di artigianato magico, bacchette magiche e libri per incantesimi di La Casa delle Tre Befane. I loro libri lavorati a mano con copertine in legno ci hanno lasciati a bocca aperta tanto erano belli.

La Casa delle Tre Befane e il loro stand

Ma ovviamente non c’erano solamente stand a tema Harry Potter! Subito dopo era presente un rassicurante stand di giochi di ruolo e da tavolo, con tante idee per giocare insieme in famiglia o con gli amici. E svoltato l’angolo, ecco le scenografie diventare a tema Signore degli Anelli, con lo stand del calligrafo Roberto Fontana (leggete qui la nostra intervista) e lo stand del talentuoso Ivan Cavini (leggete qui la nostra intervista), che vendeva le sue incredibili stampe. E a seguire armi, armature e gioielli elfici dall’assoluta bellezza.

La Dwarven Armory aveva uno splendido stand con armature, armi e attrezzi da assedio…una cosa davvero spettacolare! E ancora bellissimi oggetti lavorati in cuoio dall’aspetto davvero stregonesco, ma anche adorabili draghetti e mandragore che ogni aspirante mago dovrebbe avere sulla propria mensola, e ovviamente dell’artigianato esoterico fantastico, con bellissime candele dentro a calderoni, fialette di sali ed erbe e tutto quello che di più si possa desiderare, tutto fatto a mano da Ars Strigae. E si potevano trovare anche abiti medievali, fantasy, gotici e steampunk, proprio per tutti i gusti. E poi…libri ovviamente! Di ottimi scrittori fantasy e storici italiani a cui auguriamo tutta la nostra fortuna. Tra loro c’era per esempio Livio Gambarini, autore dei romanzi “Le colpe dei padri” e “Ethernal War – Gli eserciti dei santi”, due romanzi storici ambientati proprio in Italia.

L’accampamento dei soldati

E chiaramente, non ci sono solo stand di abilissimi artigiani e rivenditori, ma anche bellissime attività. La visita al padiglione era infatti accompagnata da meravigliosa musica a tema fantasy e inoltre per i bambini erano disponibili coinvolgenti attività quali trucco e vestizione con abiti da soldati, quali elfi o guardie di Gondor, per un strepitoso gioco in cui fingere di essere parte di un esercito e di combattere per la Terra di Mezzo in uno spettacolo bellissimo e tenero da guardare. Insomma, ce n’era davvero per tutti i gusti!

E voi, ci siete stati? Se sì, raccontateci la vostra esperienza al Bassano Fantasy! Noi ci ritorneremo decisamente!

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento