Home Fantasy LA CADUTA DI GONDOLIN – UN NUOVO INEDITO DI TOLKIEN DISPONIBILE DAL 23 AGOSTO

LA CADUTA DI GONDOLIN – UN NUOVO INEDITO DI TOLKIEN DISPONIBILE DAL 23 AGOSTO

written by Stefania Sottile aprile 13, 2018

In copertina: J.R.R. Tolkien,  illustrazione realizzata da “I ritratti di Alessandra

La Caduta di Gondolin, un nuovo libro redatto grazie ai numerosissimi manoscritti lasciati la J.R.R. Tolkien, uscirà il 23 agosto 2018. La conferma arriva da Amazon, dove è infatti già possibile prenotarlo. Naturalmente, attendiamo un annuncio ufficiale dalla HarperCollins, la casa editrice che pubblicherà il libro, curato ovviamente dal figlio Christopher Tolkien e impreziosito dalle illustrazioni di Alan Lee, uno dei più famosi illustratori tolkieniani a livello mondiale.

Per voi la descrizione ufficiale presente su Amazon:

Nel Racconto di La Caduta di Gondolin si narra delle due massime potenze del mondo. Dalla parte del supremo male Morgoth, invisibile in questa storia ma al comando di un’immensa forza militare dalla sua fortezza di Angband. Radicalmente contrapposto a Morgoth è Ulmo, secondo in possanza solo a Manwë, signore dei Valar.

Centrale in quest’ostilità tra gli dei è la città di Gondolin, bellissima e inaccessibile. Costruita ed abitata dagli Elfi Noldorin i quali, quando risiedevano in Valinor, la terra degli dei, si ribellarono contro il loro decreto ed esularono nella Terra-di-mezzo. Turgon Re di Gondolin da Morgoth è odiato e temuto al di sopra tutti i nemici, invano si adopera alla ricerca della splendida città nascosta, mentre gli dei in Valinor in un infiammato dibattito per la gran parte rifiutano di intervenire in favore dei desideri e dei piani di Ulmo.

In questo mondo fa il suo ingresso Tuor, cugino di Túrin, strumento dei piani di Ulmo. Da lui guidato, non visto s’allontana dalla sua terra natia in un pericoloso viaggio verso Gondolin; ed in uno dei momenti decisivi della storia della Terra-di-mezzo il dio del mare stesso compare dinanzi a lui, emergendo dall’oceano in tempesta. In Gondolin diventa grande; viene sposato a Idril, la figlia di Turgon, e loro figlio è Eärendel, la cui nascita e la sua profonda importanza per i giorni a venire da Ulmo è presagita.

Infine giunge la terribile conclusione. Morgoth apprende grazie ad u atto di alto tradimento tutto quanto abbisogna per preparare una devastante offensiva sulla città, con Balrog, draghi e innumerevoli Orchi. Il racconto, dopo aver offerto un resoconto dispiegato minuziosamente della caduta di Gondolin, termina con la fuga di Tuor e Idril, con il bimbo Eärendel, che si volta dal crinale delle montagne sulla strada a sud della fuga, a guardare la città in ardenti macerie. Si dirigevano verso una nuova storia, il Racconto di Eärendel, che Tolkien non hai mai scritto, ma che viene abbozzato in questo libro da altre fonti.

Nel solco della presentazione di Beren e Lúthien Christopher Tolkien, ha usato lo stesso approccio della “storia in sequenza” nel preparare quest’edizione di La Caduta di Gondolin. Con le parole di J.R.R. Tolkien, essa era “la prima vera storia del mio mondo immaginario” e, insieme con Beren e Lúthien e I Figli di Húrin, lo considerava uno dei tre “Grandi Racconti” dei Giorni Antichi.

Non abbiamo dubbi sull’argomentazione, il libro si concentra su Tuor e la Caduta di Gondolin. Per quanto concerne la struttura del libro, è noto che si tratti di un testo creato con il metodo di già adoprato per Beren e Lúthien; quindi, si tratta di una collezione di diverse versioni della vicenda inseriti e corredati da un racconto che inquadra i singoli testi nello sviluppo della storia attraverso le fasi compositive della mitologia dell’autore.

Siamo inoltre a conoscenza del fatto che l’edizione sarà composta da 304 pagine, ma non siamo in grado di anticiparvi se sarà presente o meno del materiale inedito. Senza alcun dubbio, questo libro permetterà di conoscere nei dettagli una delle storie più importanti narrate dall’autore e di permettere ai lettori di scoprire le Grandi Storie a cui Frodo e Sam scoprirono di appartenere, ovvero le grandi leggende del passato della Terra di Mezzo e non solo.

In conclusione, non sappiamo ancora in quali formati sarà disponibile la versione italiana, ma vi terremo aggiornati.

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento