Home Serie Tv COME FINIRÀ “GAME OF THRONES”: LE TEORIE DELLA REDAZIONE

COME FINIRÀ “GAME OF THRONES”: LE TEORIE DELLA REDAZIONE

written by Redazione maggio 18, 2019

In vista dell’ultima puntata di Game of Thrones abbiamo deciso di giocare un po’ in Redazione e fare le nostre ultime teorie riguardo al finale. Ecco, quindi, secondo noi cosa succederà nell’ultima puntata:

Come è stato ripetuto più volte e da più parti “Un Targaryen solo al Mondo. Non esiste cosa più terribile”, senza dimenticare anche le parole di Varys, già dette da altri personaggi, tra cui Cersei: “Ogni volta che nasce un Targaryen, viene lanciata una moneta”. Questo per me è un punto focale: hanno fatto con Dany quello che hanno fatto con Stannis, facendola diventare di fatto tutto ciò che lei ha sempre odiato e combattuto. Lei che ha sempre lottato per donare libertà, pace, armonia ai suoi popoli. Ha sempre dimostrato grande rispetto per gli altri, umanità. Non c’è dubbio che sia stata anche spietata, all’occasione, ma mai senza ragione. Adesso ritroviamo una Daenerys, sola, rifiutata, non amata e tradita praticamente da tutti coloro che credevano in lei e che le hanno giurato fedeltà, e dunque altrettanto da sola decide di essere “temuta” da tutti i nemici, come dice a Jon nella loro ultima conversazione. Possiamo biasimarla? Chiaramente, come abbiamo avuto modo di constatare nelle ultimissime puntute, Sansa l’ha sempre detestata e farebbe di tutto pur di vederla soccombere. Il potere della rivelazione di Jon, le permette così di studiare un piano (di cui ancora non sappiamo nulla ma che non promette nulla di buono) e Varys ha spedito dei corvi per diffondere la notizia, l’uomo dei sussurri. Questa si dimostra l’occasione ghiotta che le si è presentata per tradirla e affossarla. D’altronde, non ha mai nascosto le proprie perplessità nei suoi confronti. Ritroviamo una Daenerys che si chiude in stanza, non mangia, non parla, e non vuole vedere più nessuno, perché non si fida più di nessuno. Non può più farlo. Tutti alla fine l’hanno lasciata o tradita, tutti. Quando si ferma lì sola con Drogon e guarda verso la fortezza rossa, scatta in lei qualcosa, la rabbia, una rabbia folle e incontrollabile da tempo taciuta. Come prima di lei, la follia non è un qualcosa che si può fermare facilmente ma solo temere. Premettendo che così, per come stanno le cose, per lei prevedo una morte certa, per mano di chi non importa, ma morte certa. Penso che l’unica cosa che possa davvero salvarla, e allo stesso tempo renderla nuovamente la Dany che tutti noi abbiamo sempre amato ed ammirato, possa essere solo una gravidanza inaspettata, il “famoso” miracolo, l’impossibile diventa possibile. E, se così fosse, secondo me sarebbe questa l’unica ragione che permetterebbe allo stesso Jon di arrendersi all’amore che prova per lei, superando perfino il preconcetto della consanguineità o il disgusto provato durante il suo assedio. Sarebbe l’unica possibilità umana. Ma è una possibilità troppo difficile e non credo finirà così (soprattutto se ricordiamo la sua visione, di cui parla anche Marianna dopo di me). Jon era sconvolto dalla strage in città e Arya pare sia destinata ad uccidere la “regina”, la nuova villain o supereroina fino alla fine (dipende dai punti di vista). Tuttavia, spero che torni da Gendry. Sinceramente, ritengo improbabile che possa uccidere Dany, può fare tutto sempre lei? Non credo. Un altro destino che mi sembra molto chiaro è quello di Tyrion, che morirà di sicuro. Le parole di Daenerys a riguardo sono state molto chiare, al prossimo tradimento farà la fine di Varys e credo che liberare Jaime sia stato il suo l’ultimo errore. Con lui scompariranno i Lannister… salvo che Jamie non abbia concepito con Brienne. Infine, avendo già letto le considerazioni di Alessandra (sotto), direi che le sue siano molto più “inaspettate” e dunque le più plausibili! In quest’ultimo caso, Bran avrà avuto il suo perchè in tutta la storia… dato che ancora non è chiaro nulla, neanche per il Re della Notte.

Stefania, Capo Redattrice

Secondo me nell’ultima puntata Arya adempierà al volere del Dio della luce, che potrebbe essere quello di uccidere Daenerys. Tyron, invece, se non viene ucciso da Verme Grigio, penso che sposerà Sansa e rimarrà a grande inverno con lei. Il trono infine andrà ad uno Stark, non sono ancora sicura se sarà Jon, Sansa o addirittura Bran.

Martina, Redattrice

Parto dall’idea che la visione di Daenerys nella casa degli Eterni sia realmente possibile: lei si avvicina al trono, in una sala coperta da quella che sembra neve, ma che potrebbe essere anche cenere, e non lo tocca. Allunga la mano, ma non lo tocca, perché viene richiamata dal pianto di un bambino. Si allontana e vede suo figlio e Drogon. Questo per me vuol dire che Daenerys si avvicinerà al suo intento, distruggendo Approdo del Re, ma non riuscirà a sedersi sul trono perché si ricongiungerà col marito e col figlio nell’aldilà. Tutto inizierà con la condanna e la morte di Tyrion, per averla tradita per l’ennesima volta, liberando Jaime e diffondendo la vera identità di Jon. Partendo da questo motivo credo che lei, ormai preda della sua follia, rivolgerà il suo sguardo su chi percepisce ancora come un ostacolo per la sua ascesa al potere: gli Stark. Per Jon questo sarà decisivo. Dovrà proteggere la vera famiglia, difendere Sansa, Arya e Bran, e nel suo intento ucciderà proprio Daenerys. Mi sembra che la sua morte per mano di Jon sia abbastanza ovvia, ma credo anche che questo causerà in lui un grave shock, portandolo alla morte o all’esilio. Non credo che sia Arya ad ucciderla, ciò deve avvenire per mano di Jon, perché è la strada verso la redenzione. Arya è cambiata, ha capito di essere un’assassina, ma non una guerriera. In un certo senso l’idea di Jon sul Trono di Spade è troppo affascinante, quindi non accadrà, anche se lo avrei visto bene iniziare una nuova dinastia regnante: non Targaryen, non Stark, ma soltanto Snow. Tuttavia Jon è uno che non vuole il trono e non ci si siederà. Ammettendo che esista in effetti un trono su cui sedersi, dopo la distruzione della Fortezza Rossa causato dalla follia di Daenerys. Proprio in virtù di ciò, non esisterà più un Re dei Sette Regni, ma una federazione di Regni indipendenti, guidata da un Consiglio dei Re o di loro delegati. Insomma, nessun Trono di Spade, nessun Re, ma una vera ruota spezzata che porti ad una nuova epoca di pace e prosperità a Westeros.

Marianna, Redattrice

La mia unica teoria è che Varys abbia già mandato il corvo con la verità su Jon alle persone giuste e che alla fine lui sarà costretto a giustiziare Daenerys in stile Ned Stark. L’unica alternativa è che la uccida Arya dopo tutta la distruzione che ha visto ad Approdo del Re.

Camilla, Vice Capo Redattrice

Mi rifaccio alla teoria dei tre draghi, o meglio delle tre teste dello stemma della casata: Tyrion è un Targaryen, figlio del Re Folle e la mamma Lannister, Joanna. Motivo per il quale papà Lannister, Tywin, l’ha sempre odiato e cercato di uccidere in vari modi. Oltretutto, se ci pensiamo anche bene, Tyrion quando si avvicina ai Draghi affamati e molto arrabbiati nella fossa non viene “sfiammato”. I draghi riconoscono il sangue reale dei Targaryen. Dunque, Jon e Dany si fanno la guerra ma si scopre che Tyrion è l’erede diretto maschio più grande. Così Bran finalmente ha un motivo per essere utile. Sansa diventa la moglie di Tyrion e Regina, mentre Jon e Dany staranno finalmente insieme.

Alessandra, Artista

E voi, cari lettori, cosa ne pensate di tutte queste teorie?

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento