Home Approfondimenti SENTITE QUESTI TAMBURI?

SENTITE QUESTI TAMBURI?

written by Floriana Marchese dicembre 28, 2017

Jumanji – Benvenuti nella giungla, locandina

Ultimamente molti sequel hanno “invaso” le sale cinematografiche. Carenza di idee? Voglia di sfruttare le potenzialità di grandi successi del passato? Probabilmente, ma sta di fatto che, tra sequel e reboot, ultimamente sono davvero poche le novità.

Generalmente però i sequel, soprattutto quando riguardano certi cult, sono accolti con maggiore scetticismo dal pubblico. In particolar modo, sono mal considerati da quel pubblico che ha vissuto il primo film, al tempo nel quale questo era una novità assoluta, e che ne serba ancora un forte ricordo.

Allora qual è la chiave per cercare di avere il benestare di pubblico e critica? Forse contestualizzare, rendere nuovo il vecchio. Cosa che a detta del pubblico del web (di Twitter nello specifico) che ha visto il film in anteprima è riuscito in pieno a “Jumanji – Benvenuti nella giungla”, il quale a loro giudizio sembra essere un ottimo film.

Difficile con la scomparsa di Robin Williams trovare un protagonista di pari spessore e dunque il personaggio principale è proprio la giungla nella quale era finito Alan Parrish nel 1995.

L’accesso ad essa sarà possibile non più tramite un gioco da tavolo ma attraverso una vecchia consolle ritrovata a scuola dai protagonisti, che giocandovi precipiteranno nella giungla prendendo le sembianze dei propri avatar, ovvero i personaggi del videogioco stesso.

Da sinistra: Kevin Hart, Dwayne Johnson, Karen Gillan e Jack Black

Da sinistra: Kevin Hart, Dwayne Johnson, Karen Gillan e Jack Black

Nella trama troveremo anche dei riferimenti al primo capitolo che metteranno in luce dei dettagli relativi alla permanenza di Alan Parrish nella giungla del primo episodio ed altri relativi ai collegamenti tra i mondi paralleli.

L’uscita nei cinema è prevista per il 1 gennaio 2018 e vedrà protagonisti Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart, Karen Gillan, Nick Jonas e Bobby Cannavale, con Jake Kasdan alla regia.

Vedremo dunque a breve se tra il virtuale e il reale ci sarà sintonia e se anche per il pubblico delle sale sarà un film gradevole oppure no.

Sentite anche voi questo suono di tamburi in lontananza?

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento