Home Approfondimenti OSCARS 2019 E DOVE TROVARLI

OSCARS 2019 E DOVE TROVARLI

written by Giulia De Filippo marzo 6, 2019

La stagione premi si è ormai conclusa da una settimana, dopo la cerimonia degli Oscar andata in onda tra il 25 e il 26 Febbraio che è stata la conclusione, più o meno degna, di un’annata cinematografica non indifferente.

Ma come si traduce tutto questo per il cinema fantasy/sci-fi?

A differenza dell’anno scorso, che aveva visto brillare durante il momento più alto della celebrazione della settima arte un film come La Forma dell’Acqua, quest’anno gli elementi fantastici sono tristemente passati in secondo piano, non riuscendo a portare a casa molte statuette.

Nonostante ciò, molto interessanti i titoli in corsa per il Miglior Film D’animazione: Gli Incredibili 2 è un sequel più che riuscito che dimostra come la Pixar sia una delle poche case di produzione a dare certezze, riuscendo a relegare in un angolo un film decisamente più contemporaneo come Ralph Spacca Internet, che malgrado gli spunti interessanti non è riuscito ad eguagliare a livello di attenzione mediatica quello che è uno dei film d’animazione più attesi degli ultimi 5 anni.

In questo mare di prodotti Disney è stato sicuramente bello vedere tra le nomination film internazionali e decisamente più autoriali come Mirai di Mamoru Hosoda, che negli anni ci ha regalato film di altissimo livello come La ragazza che saltava nel tempo e Wolf Children, e L’Isola dei Cani, che vede il ritorno allo stop motion di Wes Anderson in un film ricco di fascino con una colonna sonora mozzafiato, che si è meritata una nomination nella categoria Miglior Colonna Sonora, competendo di tutto dirittocon film come Black Panther e A Star is Born.

Nonostante questo però, la meritatissima statuetta è andata a Spider-Man:un nuovo universo, un film che ha preso tutto ciò che sapevamo sull’animazione e ha creato qualcosa di fresco e originale che ha incantato il mondo e ha, giustamente, scalzato la Disney dal podio dopo 6 anni di vittorie consecutive. Guardare Spider-Man è un vero e proprio sovraccarico sensoriale: colori, suoni, easter eggs, personaggi si mescolano in continuazione regalando allo spettatore due ore al cardiopalma. Un film sicuramente da recuperare se non siete riusciti ad assaporarlo al cinema. Dategli una chance anche solo per il fatto che nella colonna sonora hanno inserito una canzone natalizia intitolata Spidey Bell (e cantata da Chris Pine) che sicuramente si piazza nel podio dei momenti cinematografici altissimi di quest’anno.

Sicuramente di grandissima rilevanza anche le tre statuette per le categorie tecniche (Migliore Scenografia, Migliore Colonna Sonora e Migliori Costumi) portate a casa da Black Panther. Una davvero meritata celebrazione di un lavoro estremamente meticoloso, per un film che fin dall’inizio ha puntato ad una presenza alla stagione premi. Stiamo parlando infatti del primo film Marvel nominato anche nella categoria Miglior Film e che riesce ad affermarsi in categorie al di fuori di quella dedicata agli Effetti Speciali.

Nulla da fare, purtroppo, per Mary Poppins che, nonostante le quattro nomination come Miglior Canzone, Migliori Costumi, Miglior Colonna Sonora e Migliore Scenografia, torna a casa a mani vuote.

Proprio nessuna lode per il fantasy e lo sci-fi neanche nella categoria degli Effetti Speciali, che quest’anno ha premiato, a gran sorpresa, First Man di Damien Chazelle.

Prima di lasciarvi dopo questo breve approfondimento ci sentiamo il dovere di spendere un paio di righe per consigliarvi quelli che secondo noi sono stati film migliori in concorso quest’anno: ROMA di Alfonso Cuarón, La Favorita di Yorgos Lanthimos, BlacKkKlansman di Spike Lee e Un Affare di Famiglia di Hirokazu Kore’eda. Vi consigliamo caldamente di recuperarli se non avete potuto apprezzarli in sala perché, anche se non nel classico senso del termine, possiamo assicurarvi che sono ricchi di magia.

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento