Home Serie Tv OUTLANDER: IN VIAGGIO CON CLAIRE E JAIME

OUTLANDER: IN VIAGGIO CON CLAIRE E JAIME

written by Martina Cau marzo 31, 2018

Glencoe

La famosa serie scozzese Outlander non è solo conosciuta per la sua accattivante trama, ma anche per i suoi bellissimi paesaggi. A fare da sfondo alla storia sono, infatti, numerose città e ambientazioni 100% scozzesi.

Uno dei luoghi più riconosciuti è Glencoe, una zona collinare immersa nel verde delle Highlands scozzesi, che appare durante la bellissima sigla della prima stagione.

Ovviamente, dato che Outlander si svolge in due diversi ambiti temporali, nello specifico sia nel 1743 che nel 1945, non possono mancare gli imponenti castelli.

Doune Castle

Tra i più famosi possiamo nominare il Castello di Doune, una costruzione medievale vicino a Stirling (Scozia centrale) costruito nel XIV secolo. Questo nella serie è il Castello di Leoch, ovvero la casa del Colonello Mackenzie, lo zio di Jamie e del suo clan.

Sede del clan dei Fraser e quindi casa natale di Jamie è Midhope House, costruzione del XVI secolo, non molto lontano da Edimburgo. Quest’ultima, purtroppo, non è visitabile all’interno e nellaserie è conosciuta come Lallybroch o Broch Tuarach.

Vicino alla capitale scozzese, Edimburgo appunto, si può trovare il Castello di Blackness, fortezza del XV secolo, conosciuto anche come “la nave che non è mai salpata”, vista la sua peculiare forma.

Blackness Castle

Nella serie è il quartier generale di “Black Jack” Randall, nel quale Jamie viene tenuto prigioniero durante la prima stagione.

Un’altra costruzione molto conosciuta dai fan è la chiesa nei pressi di Edimburgo del XVII secolo, Glencorse Old Kirk, dove Claire e Jamie si uniscono in matrimonio.

Forse, tra tutti quelli citati e che appaiono nelle diverse stagioni, il luogo più famoso della serie è Kinloch Rannoch, il quale fornisce l’ambientazione del cerchio di megaliti di Craigh Na Dun, cioè il posto dove Claire viaggia nel tempo.

Glencorse Old Kirk

Purtroppo nel luogo non si potranno trovare le gigantesche pietre, perché non esistono nella realtà, ma si può comunque osservare il meraviglioso panorama circostante.

Altri luoghi all’aperto che devono essere presi in considerazione sono Highland Folk Museum, e ovviamente il campo di battaglia di Culloden.

Il primo si trova a Newtonmore, dove si possono vedere delle riproduzioni di piccole fattorie del XVIII secolo, le quali vengono usate nella serie per creare il villaggio dei MacKenzie.

Il museo è molto interessante perché aiuta a capire come erano sia la vita domestica che le condizioni lavorative degli abitanti delle Highlands nel passato.

Kinloch Rannoch

Il secondo, invece, è luogo della famosa battaglia tra Gran Bretagna e giacobiti, che viene raffigurata anche nella serie televisiva, ma è anche il luogo dove Jamie e Claire si dicono addio prima che lei torni nel suo presente.

Le prime scene della serie televisiva, cioè quelle dove Claire e Frank vanno in luna di miele in una Iverness degli anni ‘40, sono state invece girate a Falkland, nella regione di Fife, anch’essa non molto lontano da Edimburgo.

Se invece vi trovate a Glasgow, ci sono alcuni posti che vale la pena visitare, cioè George Square, Pollok Country Park e l’Università di Glasgow, dove sono state rispettivamente girate le scene dove Frank ha chiesto a Claire di sposarlo negli anni ‘40, dove Claire cerca erbe curative durante gli anni ‘70 e dove sono state girate le scene all’Università di Boston nell’ultima serie andata in onda.

Highland Folk Museum

Ovviamente, questi sono solo pochi dei luoghi che un fan di Outlander deve visitare almeno una volta nella vita. Raggiungerli, una volta arrivati in Scozia, è abbastanza semplice, visto che i treni e autobus collegano tutto il territorio.

Se invece si vuole percorrere un viaggio all’insegna dell’avventura, il modo migliore sarebbe viaggiare in macchina, per poter gustare il paesaggio mozzafiato scozzese andando al proprio passo e seguendo il proprio itinerario preferito, senza alcun problema e senza essere ancorati a percorsi e orari prefissati. Ovviamente in questo caso vi consigliamo di noleggiare un’auto e iniziare la vostra avventura!

Se vuoi organizzare il tuo tour  nei luoghi citati, contatta la Piellemme viaggi.

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento