Home Racconti VOLO NOTTURNO

VOLO NOTTURNO

written by Redazione Novembre 4, 2020
Volo notturno -Lucciarini - Copertina

Tornava a casa, Giulia, dopo il turno di notte fatto di piatte luci al neon e volti stanchi come il suo. Il passo svelto, le ampie falcate e nelle orecchie le cuffie dell’iPhone. D’improvviso, lo slancio verso il marciapiede annullò il peso e, sotto la luce rossa del semaforo, Giulia fissò i suoi piedi sbigottita. Fluttuavano in aria!

Poteva volare? Per strano che fosse, Giulia non provò paura. Anzi, si azzardò in divertenti acrobazie. Superò i tetti, puntando in alto, oltre le nuvole, tra le stelle del cielo. Seguì la scia di una stella e ne catturò i bagliori e, nel suo tragitto verso la Luna, ne sparse i semi di luce dietro di sé, come fosse una cometa.

A osservarla dalla Luna, la Terra era una sfera rotonda circondata dalle nuvole. Le apparve bellissima nei suoi colori sfumati punteggiati dalle luci della notte e ne provò nostalgia, così ripartì per tornare.
Lasciò la Luna, virò attorno a un cerchio di stelle e puntò decisa in giù.

Via via che colmava la distanza, Giulia notò che tutto diventava più chiaro.

Discendendo, le tremolanti luci della città che facevano capolino tra veli di foschia brillavano più vivide, come a farle strada. I fari delle auto in movimento creavano giochi di colori e lei immaginò che fosse quello il sentiero dei sogni. Sorrise, Giulia, a quel pensiero. Da quanto tempo non si sentiva così? Da quando la vita aveva preso il sopravvento. Ma adesso era serena, felice. Cambiando punto di osservazione le cose si vedono in modo diverso. Da questa prospettiva anche i miei problemi appaiono più leggeri, pensò.

Quando planò lieve, l’incanto si spezzò. Giulia tornò con i piedi a terra e la sua memoria si cancellò. Tuttavia una strana felicità, leggera, fatta di sorrisi e nuovi colori, le restò incollata addosso, senza andare più via.

Alcuni di noi la videro rientrare a casa cantando una canzone.
Altri dicono che scrisse sull’asfalto una poesia di speranza.
Io di certo so solo che, dopo quel magico volo notturno, Giulia ha ripreso a sognare.

Racconto scritto per Associazione Culturale Universo Fantasy da Loriana Lucciarini, del CSU – Collettivo Scrittori Uniti.

Ti potrebbero piacere

2 comments

Avatar
sikis izle Novembre 12, 2020 at 2:47 pm

If you want to use the photo it would also be good to check with the artist beforehand in case it is subject to copyright. Best wishes. Aaren Reggis Sela

Reply
Avatar
Arianna Giancola Novembre 12, 2020 at 4:32 pm

Hi. Sorry if you think we used the image without permission. The image was legally downloaded from Pixabay’s open images and then edited by us. Please let us know if there are any issues with Pixabay attributions. Thanks

Reply

Lascia un commento