Home Recensioni RECENSIONE A VICTORIAN HORROR STORY DI MALA SPINA

RECENSIONE A VICTORIAN HORROR STORY DI MALA SPINA

written by Camilla Fontana Giugno 9, 2020
Victorian Horror Story - copertina

Cari lettori di Universo Fantasy, oggi vi presentiamo un libro di cui, in realtà, abbiamo già avuto l’opportunità di parlarvi durante la prima Fiera Virtuale del fantasy, organizzata dal Collettivo Scrittori Uniti, con cui abbiamo avuto la bellissima opportunità di collaborare in diverse sedi. Se amate le video-recensioni, allora quella che troverete sul nostro nuovissimo canale You Tube farà per voi, ma se preferite leggere che ascoltare, allora continuate pure!

Victorian Horror Story è una delle numerose opere scaturite dalla penna di Mala Spina, prolifica scrittrice italiana da sempre appassionata di fantasy e grafica e già autrice di numerosi libri tra cui Altro Evo, un originale progetto che si compone di dieci racconti diversi ambientanti nella stessa città e di cui abbiamo già parlato in questo articolo.

Victorian Horror Story è uno urban horror fantasy che contiene i quattro capitoli della saga che narra le vicende della sventurata Guinevere Patel: Mostri di Londra, Orrore a Whitechapel, Fantasmi sul Tamigi e Demoni a Highgate.
Se siete appassionati del genere urban fantasy, se amate le ambientazioni pittoresche della Londra vittoriana e se lo steampunk vi emoziona, allora avete trovato il libro che fa per voi.
Victorian Horror Story vi spedirà dritti in una Londra di altri tempi, dove le persone si comportano assai diversamente dai giorni nostri, dove niente è come sembra e il pericolo è dietro l’angolo.

Il libro inizia con la protagonista, Guineviere, giovane e intraprendente truffatrice, che ha appena iniziato a lavorare come medium. I guai per lei iniziano già il suo primo giorno, quando un signore distinto, ma non in pieno controllo delle proprie pulsioni ed emozioni, cerca di arruolarla per un lavoro per conto del suo misterioso padrone di casa, un uomo (ma è davvero un uomo?) dal magnetismo irresistibile, capace di irretire la volontà di chiunque e abituato ad avere tutti ai suoi piedi.
Nel giro di poche ore, Miss Patel si trova suo malgrado invischiata nell’altra Londra, quella popolata dalle più disparate creature mostruose, costretta a rischiare la vita in non poche occasioni.

All’interno della storia incontriamo diversi personaggi, ma il loro numero non esorbitante ci permette di conoscerli tutti più o meno a fondo, di capirne il carattere e i fini e di legarci a loro, sia che li amiamo o che li disprezziamo. La protagonista stessa è un personaggio lontano anni luce dai cliché. Donna vittoriana dal carattere molto forte ed estremamente ligia alle regole sociali del decoro dell’epoca, la vediamo ritrovarsi nelle più assurde situazioni senza perdere mai lo stile che la rappresenta, senza infrangere mai i suoi valori. Patel viene affiancata da un pazzo mago, che ha rinunciato alle sue emozioni e vive cercando di incanalare le più disparate divinità pagane dentro di sé per arrivare a provare qualcosa, da un gentiluomo che nasconde una natura estremamente ferina, ma che prova per la protagonista un fortissimo sentimento di affetto e fedeltà, e da uno strampalato agente inglese, che strizza l’occhio a una certa favola britannica che tutti noi da piccoli abbiamo incontrato e che ci ha fatto venir voglia di poter volare, per raggiungere una certa seconda stella a destra…

Pur essendo la raccolta superiore alle 600 pagine, poi, non ce se ne rende praticamente conto. Gli avvenimenti si susseguono a ritmo incalzante e leggendolo vi sembrerà quasi di percepire un conto alla rovescia che vi farà correre verso il finale.

La scrittura è semplice, chiara e scorrevole, ma non per questo manca di raffinatezza e bellezza.
Risalta subito come tutto il testo sia stato curato con dovizia di dettagli, sia da un’autrice che è capace di emozionare e che ha un grandissimo talento e altrettanta esperienza, sia da un editing impeccabile.

Per concludere, Victorian Horror Story è uno splendido libro dalle fosche ambientazioni steampunk-horror che vi emozionerà, vi farà ridere, temere per i personaggi, sospirare e vi lascerà perfettamente soddisfatti quando sarete arrivati alla fine.
Ci sentiamo vivamente di consigliarlo a chiunque sia un appassionato del genere, ma anche a chi al genere si vuole avvicinare ma ne è al momento estraneo.

E voi avete già letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Diteci la vostra in un commento.

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento