Home Interviste POTTERSTAGE: LA PASSIONE PER HARRY POTTER E LO SPETTACOLO TEATRALE

POTTERSTAGE: LA PASSIONE PER HARRY POTTER E LO SPETTACOLO TEATRALE

written by Stefania Sottile settembre 6, 2017

PotterStage Day

In una tiepida serata di fine agosto, si è svolto il primo anniversario della nascita del gruppo teatrale “PotterStage” di Catania. La Redazione di Universo Fantasy ha partecipato all’evento per complimentarsi con i ragazzi riguardo la realizzazione di uno spettacolo teatrale ispirato  al libro di J.K. RowlingHarry Potter e la pietra filosofale”, ma soprattutto per incoraggiarli e sostenerli in tutti i loro spettacoli futuri.

Veniamo accolte dalla grande cordialità di Vincenzo Mirabella, il proprietario della location designata (ovvero il “Posto Giusto” in via Coppola 45, un piccolo pub in centro storico dove è possibile bere qualcosa insieme agli amici e ascoltare musica dal vivo) il quale ci spiega da dove è nata l’idea di aprire un locale con l’unico scopo di far sentire i clienti a casa, con poche pretese ma ricco di spirito sociale. Ci accomodiamo e Gabriele Di Bella, uno dei principali protagonisti nonché promotori del progetto, ci spiega un po’ come sarà strutturata la serata. Fin dai primi minuti, l’aria che si respira dentro al locale è carica di aspettative, almeno da parte nostra.

Iniziamo subito a giocare, restando notevolmente soddisfatte dall’intrattenimento offerto dallo stesso Gabriele e da Giuseppe Nicolosi, il fondatore del gruppo “PotterStage“.

Alessandra Valenti e Stefania Sottile, la Redazione di Universo Fantasy

Tra quiz e cosplayers a sorpresa e ringraziamenti dei membri del gruppo per l’anno appena trascorso, le ore passano in un batter d’occhio. Ed è stata proprio questa la vera magia: condividere insieme a qualcuno, anche appena conosciuto, una passione così forte e reale, in grado di trasportarci laddove solo la fantasia non ha confini.

Ascoltare le loro storie ha ricordato a noi tutti l’inizio della nostra passione per Harry Potter, il viaggio intrapreso fin dal lontano 1997, quando venne pubblicato il primo romanzo della saga. Ancora una volta, ci rendiamo conto di quanto Harry Potter, e l’intera saga scritta da J. K. Rowling, abbiano fatto e continuino a fare tutt’oggi a distanza di venti anni, per intere generazioni di Potterheads. Perché alla domanda «Dopo tutto questo tempo?», abbiamo constatato che la risposta negli anni non cambia ma resta «Sempre», gridata a gran voce soprattutto all’insegna dei “19 anni dopo”, vissuti dai protagonisti del romanzo a conclusione della saga.

Ma scopriamo insieme chi sono questi ragazzi, quali progetti ha in serbo il gruppo per il futuro e come è nato lo spettacolo teatrale, grazie all’intervista che la redazione di Universo Fantasy ha fatto a questa compagnia teatrale per voi.

Abbiamo avuto il piacere di partecipare ai Vostri festeggiamenti relativi al primo anno di attività del vostro gruppo. Partiamo dunque dal principio, da dove nasce l’idea di “PotterStage”?

L’idea di “PotterStage” è maturata durante il percorso svolto quest’anno. Inizialmente il gruppo si poneva come obiettivo la semplice realizzazione di uno spettacolo teatrale ispirato al primo libro di Harry Potter. Successivamente, l’unità del gruppo ha condotto questo alla consapevolezza sempre maggiore di ciò che volevamo essere e che stavamo diventando, ovvero una nuova realtà giovanile con una propria identità, nella quale i valori distintivi fossero l’apertura verso il prossimo, il desiderio di ritrovarsi insieme e la passione per la saga letteraria di Harry Potter.

Giuseppe Nicolosi, fondatore di PotterStage

Avete scelto di catapultare lo spettatore nel mondo di Harry Potter creato da J.K. Rowling, perché la saga di Harry Potter piuttosto che un’altra?

Quando è nata l’idea di rappresentare Harry Potter in teatro, le avventure del maghetto occhialuto erano, agli occhi dell’ideatore del progetto, un prezioso scrigno di emozioni, valori e riflessioni. Storie e avventure che non solo apparivano desiderabili da vivere ma anche da far vivere in futuro alle nuove generazioni, mediante il nuovo espediente narrativo che era, appunto, quello del teatro. Harry Potter è un eroe in cui chiunque può rispecchiarsi: cresce, va a scuola, scopre il mondo, s’innamora, affronta delle scelte. Il contesto del mondo magico e dell’avventura sono stati un incentivo ulteriore.

Lo spettacolo teatrale: abbiamo potuto constatare che vi siete impegnati per rendere l’ambientazione più realistica possibile per immergere lo spettatore in un mondo magico, ad esempio con gli oggetti e costumi di scena appropriati. Avete creato tutto voi?

Sì, realismo e originalità sono i tratti distintivi del nostro lavoro. Teniamo a ricreare in maniera fedele personaggi e ambientazioni presentati nei romanzi e, contemporaneamente miriamo a presentare il tutto in una veste nuova e inedita, come lo è il presentare Harry Potter in teatro. Costumi, oggetti e scenografie sono state creazioni complete di PotterStage, grazie alle competenze e all’impegno di Maria Giovanna Timpanaro e Roberta Calareso. Con “Harry Potter e la Camera dei Segreti – Lo Spettacolo” miriamo e speriamo di superarci ulteriormente, in particolar modo nell’originalità di costumi e scenografie.

Gabriele Di Bella, responsabile PotterStage

È stato difficile realizzare lo spettacolo teatrale ispirato ad “Harry Potter e la pietra filosofale”? Quali le maggiori difficoltà? E, soprattutto, i ricordi più felici?

Le difficoltà non sono senz’altro mancate, soprattutto nella prima metà del percorso dove l’idea di “PotterStage” non era ancora ben chiara e definita. Il gruppo è stato senza dubbio la nostra vera forza e, di conseguenza, artefice dei nostri più bei momenti condivisi: i numerosi eventi ai quali “PotterStage” ha partecipato, le nostre serate al “Posto Giusto”, fino ad arrivare al debutto e alle repliche di “Harry Potter e la Pietra Filosofale – Lo Spettacolo”. Negli ultimi mesi le difficoltà sono diventate prevalentemente tecniche, considerando le notevoli difficoltà con le scenografie e la gestione degli spazi scenici. Essere riusciti a superare insieme questi ostacoli, il buon esito della rappresentazione e l’effettiva nascita e consolidazione del gruppo grazie alla comprensione piena della nostra identità sono stati le nostre più grandi soddisfazioni.

Il secondo spettacolo relativo ad “Harry Potter e la camera dei segreti” è già in lavorazione. Quando sarà possibile vederlo in scena?

“Harry Potter e la Camera dei Segreti – Lo Spettacolo” è già in lavorazione nella sua fase ideativa e creativa. Stiamo procedendo nella formazione del Team Creativo e giorni 16 e 17 settembre si procederà con le selezioni del Cast. Avviata la produzione, ci prepariamo a presentare lo spettacolo durante il periodo estivo, desiderosi di superarci e di lavorare al meglio mediante l’attinenza ai valori di PotterStage e una veste narrativa nuova e inedita. L’elemento distintivo del nuovo spettacolo è rappresentato dall’originalità narrativa con cui viene proposto, caratteristico della produzione teatrale di PotterStage.

Grazie a tutto lo staff di PotterStage, in particolar modo Giuseppe Nicolosi, Gabriele Di Bella e Manuel Giunta per l’intervista ed il tempo dedicato alla Redazione.

Adesso, non ci resta che attendere il prossimo spettacolo. E voi, conoscevate già questa interessante realtà giovanile di Catania? Avete visto il loro bellissimo spettacolo? Raccontatecelo qui o sui nostri social!

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento