Home Recensioni JUSTICE LEAGUE: TORNANO GLI EROI DELLA DC COMICS

JUSTICE LEAGUE: TORNANO GLI EROI DELLA DC COMICS

written by Floriana Marchese dicembre 23, 2017

Ezra Miller, interpreta Flash

Dopo una serie di uscite poco più che passabili, la Justice League riporta gli eroi della DC Comics alla ribalta e lo fa in una veste insolita, quella in cui la comicità piuttosto che essere bandita, regala un pò di leggerezza al tono apocalittico che altrimenti avrebbe reso questo film fin troppo pesante. Il passaggio del testimone da un regista ad un altro ha inoltre permesso di correggere il tiro su alcune cose e di modificare quindi il taglio di questo film, offrendo allo spettatore qualcosa di più elaborato, essendo il frutto di due differenti visione unite nella creazione di un unico film.

Il regista Joss Whedon, è arrivato per sostituire Zack Snyder, colpito da un lutto durante le riprese. Prima di arrivare al cinema ed ai supereroi, Whendon ha portato sul piccolo schermo la serie tv  “Buffy” ed  era quindi già abituato a mettere in relazione situazioni e personaggi tra i più disparati. Whendon ha mostrato inoltre di avere una buona dote, quella di saper generare empatia nel pubblico.

Un punto di forza di questo film è la caratterizzazione dei due nuovi personaggi, ovvero l’uomo più veloce del mondo Flash e l’atlantideo Acquaman. Flash, interpretato magistralmente da Ezra Miller, è un personaggio giocherellone, simpatico ma estremamente fifone che nel corso della storia prende gusto a diventare supereroe, mantenendo tutta la simpatia e la freschezza della sua giovane età, e perciò non si può non adorarlo.

Acquaman, interpretato da Jason Momoa, ha un’aria rude e coriacea che risulta dirompente ed è una novità per un personaggio che è sempre stato un pò in sordina e che ha sempre avuto fattezze più delicate e femminee.

Jason Momoa, interpreta Aquaman

Questi lati positivi sono impoveriti però da dialoghi che non sempre funzionano, personaggi introdotti in maniera troppo scarna e un senso di fretta che accompagna un pò tutto il film.

Bello rivedere Jeremy Irons nei panni del saggio Alfred, al fianco di Ben Affleck che regge bene il suo ruolo di unico super eroe senza super poteri.

Tra i personaggi che funzionano male invece troviamo proprio l’antagonista Steppenwolf, venuto per impadronirsi del potere delle tre scatole custodite nei tre regni, in compagnia del suo esercito di libellule che forse, non fosse per superiorità numerica, sarebbe potuto essere eliminato dall’insetticida che la bimba del film teneva stretto in mano.

Ad ogni modo, restiamo comunque soddisfatti e aspettiamo di poter vedere le nuove avventure che la DC ha già in programma.

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento